Prima e dopo il botulino: guarda le differenze

botulino La tossina botulinica, conosciuta al mondo col nome commerciale botox®, è ampiamente utilizzata in medicina estetica grazie alla sua capacità di contrastare i segni del tempo e rendere il viso più disteso e fresco. Il botulino, al contrario dei filler, non dà un effetto volumizzante, ma ha la capacità di bloccare il potere retrattile dei muscoli facciali e quindi, di distendere le rughe.

I timori dell’effetto paralizzante del botulino sono stati ampiamente smentiti e il successo di questo farmaco non accenna a fermarsi, visti i risultati che si possono ottenere se utilizzato nella maniera corretta. Come ogni trattamento di medicina estetica, infatti, anche l’infiltrazione di botulino diventa un alleato importante della bellezza solo se viene effettuato da un medico specializzato, con ampie conoscenze della sostanza e che sappia agire in completa sicurezza per il paziente.

Non tutte le zone del viso possono essere trattate con il botox® e gli inestetismi che si possono eliminare sono le rughe della fronte, quelle tra le sopracciglia e le cosiddette zampe di gallina.

Per tutte le altre rughe è invece più indicato il filler a base di acido ialuronico che ha uno scopo riempitivo. Per riuscire ad ammirare gli effetti del botulino, occorre aspettare qualche giorno, perché non agisce in maniera immediata sui muscoli e il risultato ha una durata di circa sei mesi, trascorsi i quali si può ripetere la procedura senza alcun tipo di controindicazione.

Grazie al  professor Raffaele Rauso, noto chirurgo plastico e maxillo facciale, ideatore dello Smart Botulino, è ora possibile avere una sorta di preview del trattamento con botox® che rappresenta un aiuto importante per il medico operatore che può immediatamente rendersi conto di eventuali imprecisioni da dover correggere.

Lo Smart botulino si ottiene diluendo il farmaco con lidocaina, un anestetico locale che ha la doppia funzione di mostrare in anteprima il risultato del trattamento per circa 20 minuti e di “addormentare” la zona, rendendo ancor meno fastidiosa l’infiltrazione. Non è affatto difficile intuire il motivo del grande successo del botulino, un evergreen per la lotta ai segni dell’invecchiamento, capace di donare un aspetto più giovane e disteso.

Il professor Raffaele Rauso, effettua trattamenti con botulino nei suoi studi medici di Roma.

Hai trovato utile questo contenuto?
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Punteggio 4.50 (1 Voto)